mercoledì 21 gennaio 2015

I miei derby, al goal di Godeas c'è stato un boato così forte come non ne ho più sentiti!


In città non si fa altro che parlare del redivivo #derbydellostretto, in giro per le strade non si fa altro che ammirare gli striscioni con sù scritto #VinceLaSud i quali vogliono essere da stimolo per rinsavire tutti quei messinesi  che nonostante il ritorno in Lega Pro stanno dimostrando in questa stagione di essere  dormienti nel riappropriarsi della squadra della propria città e nel tornare a scaldare nuovamente quei sediolini lasciati a marcire all'intemperie dagli anni della serie A. Si, i ragazzi della curva vogliono risvegliare le emozioni sopite degli ex appassionati in quanto non c'è da ammirare una partita, ma la Partita. La prevendita va così e così, sono 2500 i biglietti già staccati al botteghino, ma siamo a mercoledì e c'è ancora tutto il tempo per potersi assicurare il biglietto che vale un'intera stagione. Questo derby non è una gara come tutte le altre perchè il tifoso ha la possibilità di poter ammirare dal vivo una sfida dal sapore speciale e poi senza fare troppi giri di parole c'è bisogno del calore di una intera città perché essendo i biancoscudati in zona playout hanno bisogno a tutti i costi dei 3 punti per poter uscire dalle sabbie mobili di un torneo agguerrito e pieno di insidie. 

A tal proposito abbiamo chiesto alcuni consigli a un grande numero 10 della storia giallorossa, a un campione che di derby e partite decisive qui a Messina ne ha davvero vissute tante, si avete capito bene, stiamo parlando del pibe de oro Enrico Buonocore, il funambolo dei pomeriggi magici nel catino di Via Oreto. Ma non perdiamoci in chiacchiere e chiediamo subito ad Enrico ... ritorna in casa dopo tanto tempo il derby dello Stretto che per i messinesi è quasi una stracittadina, tu di gare così calde ne hai giocate qualcuna, che ricordi hai di questa sfida così sentita tra il popolo giallorosso? Mi ricordo  il grande calore del pubblico messinese, la tensione che si percepiva sul terreno di gioco e il goal di Godeas. Quando si è insaccato il pallone in rete c'è stato un boato così forte come non ne ho più sentiti. Dall'alto della tua esperienza cosa ti senti di dire ai ragazzi che oggi giocano nel Messina, come devono prepararsi per entrare in campo concentrati e determinati? Loro lo sanno benissimo che non è una partita come tutte le altre e credo che non hanno bisogno di consigli. Nello specifico invece questa partita che vede di fronte due nobili decadute come il Messina e la Reggina cosa deve rappresentare, soprattutto, per il Messina il quale è invischiato nella zona playout? Certo, la Reggina viene da 3 risultati utili quindi per il Messina non sarà semplice, ma credo che alla fine i giallorossi ce  la possano fare. Secondo te i peloritani cosa si devono aspettare da questo match?  La gente si aspetta sicuramente una grande partita da parte della squadra, questa sfida sarà molto importante per il proseguo del campionato del Messina. Ritengo che questo incontro potrà essere determinante. 


Ringraziamo il maradonino dello Stretto Enrico Buonocore per la disponibilità e per le belle parole spese nei confronti del Messina, frasi sempre colme di passione e amore per una città e una squadra che il genio di Ischia non dimenticherà mai e porterà per sempre con sé nei ricordi più belli.  Lo salutiamo dicendogli 1000 volte grazie e aspettandolo al San FIlippo per ammirare dal vivo le gesta del suo Messina!










Cerca nel blog

GRAN MIRCI

GRAN MIRCI
TUTTO SULLA STORIA DI MESSINA

Segui Granmirci.it su TWITTER

GRANMIRCI.IT (TWITTER)

Google+ Badge

Google+ Followers

Instagram

Instagram

Youtube